Il saluto all’anima grafica di Pasticceria Internazionale

Lunga e proficua è stata la collaborazione con molteplici artisti della scena torinese: nella foto in alto Pulina è con Bartolomeo Delpero e Stefano Richaud. La foto in basso invece risale al 2009, durante l’impaginazione della rivista in compagnia di Livia Chiriotti e Cristina Quaglia.

Nella notte fra il 23 e 24 giugno 2024 è mancato Salvatore Pulina, colui che, dal 1991, ha disegnato e plasmato, numero dopo numero, l’anima grafica della nostra testata, tracciando negli anni quello stile così identitario e così elegante, tanto apprezzato in Italia e all’estero.
La sua formazione artistica, con uno spiccato talento pittorico, oltre che musicale, ha segnato il suo percorso lavorativo e umano, insieme ad una sensibilità di grande spessore e all’inclinazione all’ascolto e al lavoro di squadra.
Pulina aveva sempre modi misurati, quasi a non voler disturbare, nonostante fosse un vero professionista, capace di esercitare le regole auree della grafica, forte anche della lunga esperienza in tipografia. Il suo ruolo era primario nel nostro flusso operativo: con garbo, pazienza e dolcezza, nei decenni è stato una guida fondamentale per tutta la redazione e, per me, un vero mentore e, ancora di più, un amico.
Nel tempo, anche dopo il pensionamento e fino a pochi giorni fa, Salvatore non ha mai smesso di amare profondamente la rivista, affiancandoci in tante iniziative, propositivo e creativo, prodigo di consigli e riflessioni.
Ricordiamo con grande affetto la mostra allestita proprio a Pinerolo, DolceinArte, nel dicembre 2002, che tanto successo riscosse e che riuscì, in tempi certo pionieristici, a fondere assieme l’arte dolciaria con quella pittorica, in una variopinta galleria di magnifici quadri dedicati al mondo della pasticceria. Con questo evento, che venne replicato in più luoghi, Pulina aveva sublimato le sue passioni, ponendo la ciliegina sulla torta di un progetto nutrito per anni per valorizzare l’arte nel Pinerolese e nel Torinese: la rivista “Occhio” da lui concepita, fortunata avventura editoriale alla quale ho avuto l’onore di partecipare, che per lungo tempo ha dato voce e visibilità a tantissimi pittori, scultori, scrittori, musicisti..

Con infinita riconoscenza, salutiamo Salvatore Pulina, sapendo che “Pasticceria Internazionale” porterà sempre nel dna il suo imprinting creativo.

Livia Chiriotti

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili