Sboccia l’amore fra fiori e frutti

Da Singapore a Napoli, facendo sosta a Parigi. Un viaggio tra specialità orientali e speciali mixology al bicchiere, e tradizioni partenopee in vesti afrodisiache, per terminare tra gli immancabili macaron e cioccolatini, in svariati nuovi gusti

 

A Singapore, la pastry chef Janice Wong propone una merenda e un menu serale a tema nel suo 2am dessertbar. A tè o caffè, abbina una selezione di mini cake, choux bergamotto e Cassis, mochi alla fragola, cioccolatini (rosa e litchi, rosa e cumino e limone), mantou (tipico panino al vapore cinese) al maiale, e toast al foie gras. La cena prende il via con una vichyssoise, ovvero dashi, porro e schiuma di patate; una tartare di capesante dell’Hokkaido con yuzu, mela Granny Smith, ravanello baby e shichimi tōgarashi (miscela di spezie), e risotto al cavolfiore, con funghi di stagione, shio kombu (insaporitore all’alga kombu) e olio al tartufo nero. Il tutto concluso con Rosie, torta con vaniglia, rosa, lampone e miele, a cui Janice abbina il drink Amore, un mixology di gin all’ibisco, liquore all’arancia, succo di limone fresco, sciroppo di vaniglia, acqua di rose e fragola liofilizzata.

Nella più vicina Napoli spicca invece il rosso afrodisiaco del Tarallove, gioiello di impasto di Leopoldo Infante, della Taralleria Napoletana. Nella veste di San Valentino, il tipico tarallo deve il suo colore alla rapa rossa e il potere afrodisiaco a fave di cacao tostate, gocce di cioccolato fondente e un mix di peperoncino habanero e jalapeno. In ricetta vi sono anche mandorle (che qui sono nere), sugna e pepe. Come tutti gli altri, viene avvolto singolarmente e inserito in una scatola che permette di conservarne per 100 giorni fragranza e  caratteristiche. Ogni pack è plastic free.

A Parigi

Continua la collaborazione di Pierre Hermé con la pittrice Yukiko Noritake per le illustrazioni delle scatole di macaron e cioccolatini per San Valentino, linea quest’anno ispirata alla natura con fiori in forme opulente e dalle tonalità luminose.
L’assortimento in scatola Éclosion prevede cioccolatini fondente e al latte, in diversi gusti. Al centro della composizione fanno capolinea le iniziali di Hermé del cioccolatino con ganache fondente con vaniglia Tahiti, Messico e Madagascar. L’Infinement si declina nel fondente Belize; con pasta di mandorle e Clémentine de Corse; con pralinato al pistacchio (e pistacchi tostati); pralinato nocciola; fondente Pure Origin Ecuador (Plantation Hacienda Eleonor); pralinato croccante al pino cedro.
Vi sono poi Acajou, pralinato croccante al cocco e frutto della passione; il cioccolatino con ganache fondente, ribes nero e pepe di ribes nero; Makassar, caramello al burro salato; Matilde, pralinato alla mandorla con scorza di limone e craquelin, ricoperta di cioccolato al latte con mandorle tostate; Mogador, al frutto della passione; Elsa, lampone e pan di zenzero.

Hermé dà ritmo alla sua torta Ultime Cœurs Mêlés con il cioccolato Pure Origin Belize, Cayo District, Xibun Plantation, abbinandovi le note legnose della vaniglia del Madagascar, per terminare con cioccolato al fior di sale. Una degustazione ricca di contrasti che evidenzia la croccantezza data dalla frolla al cioccolato e dalle sottili foglie di cioccolato. Ispahan Cœurs Mêlés è invece un’emblematica unione di fiore e frutto, con biscuit macaron, crema e biscuit alla rosa, composta di lamponi e litchi.

Il macaron a forma di cuore di Ladurée ha infine una crema alla vaniglia e alla fragola. In esclusiva, da mordere anche in due, Il Bacio è una dacquoise alle mandorle con composta di fragola, copertura di yuzu e cioccolato bianco.
Online, nella sezione dei cadeaux per gli innamorati, spunta anche la novità di una scatola con lingue di gatto ricoperte di cioccolato nei gusti vaniglia e fragola, vaniglia e caramello.

 

Articolo precedente
Articolo successivo

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili