Il cioccolato protagonista di una cena d’autore

Con un menù firmato da Federico Sisti e Fabrizio Fiorani, la cena si è svolta a Identità Golose Milano in collaborazione con Valrhona

Interamente dedicata al cioccolato, dall’aperitivo al dolce, la cena si è tenuta a fine novembre nel ristorante Identità Golose Milano. Organizzata con la collaborazione di Valrhona, si è chiusa in dolcezza con il dessert firmato da Fabrizio Fiorani: un guscio sottile di croccante meringa, ripieno di mousse al cioccolato al latte (Bahibe 46%, con note aromatiche di cereali e frutti maturi), gel morbido di lamponi e lime, copertura Inspiration Framboise e lamponi interi. La scritta “break me” riprodotta su un dischetto di cioccolato bianco che sormontava il dolce era una inequivocabile istruzione su come degustarlo.

LEGGI ANCHE La felicità è la strada

LEGGI ANCHE La felicità di lavorare in squadra

 

Il menu non ordinario

“Il dolce voleva enfatizzare l’idea di comunicare attraverso la scrittura. Rompere l’elemento più fragile che abbiamo in pasticceria, cioè la meringa, crea interazione”, spiega il creativo pastry chef. Il giocoso momento dolce è poi proseguito con i suoi Falsi d’Autore, praline rassomiglianti a lamponi, mandorle e arachidi servite su piatti dalla forma corrispondente. Il resto del menù è stato curato da Federico Sisti, chef e patron del ristorante Frangente (sempre nel capoluogo lombardo), che ha integrato il cioccolato di Varhona in un risotto alla zucca con taleggio, nocciole tostate e gianduia, nei piatti a base di carne (qui è stato utilizzato il fondente Equatoriale Noire 55%) e nel predessert a dir poco inusuale, trattandosi di una Sacher torte ai fegatini e cuori di pollo al cioccolato fondente 64% Manjari.

Ripercorrendo la cena a ritroso fino all’aperitivo, troviamo il cioccolato anche nei due cocktail elaborati per l’occasione: Martini & Oabika e Milano-Rimini con stecchetta di cioccolato bianco Ivoire e olive taggiasche, da sorseggiare masticando… o masticare sorseggiando. A voi la scelta.

R.C.

 

LEGGI ANCHE Zucchero X Fabrizio Fiorani

Due libri ben raccontano il personaggio Fabrizio Fiorani, “Tra l’Onirico e il Reale” e “Avanguardia” (entrambi per Chiriotti Editori). Non sono solo originali virtuosismi artistici, ma approfondimenti tecnici delle sue passioni, fra ricette attente agli ingredienti come alle forme, e immersioni iper dettagliate nelle tecniche più innovative.
I libri (con le foto di Giancarlo Bononi) sono disponibili su QUI

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili