Pasticceria Biasetto, i primi 25 anni e l’approdo a Milano

Due gli eventi importanti: i festeggiamenti per il quarto di secolo di attività e l’inaugurazione de Ai Chiostri Milano con la Caffetteria & Lounge di cui Luigi Biasetto firma la proposta dolce

 

Luigi e Alessandro Biasetto insieme al loro personale in occasione del 25 anniversario dell’attività.

“Sono volati questi 25 anni di attività ricchi di sfide impegnative e di passi avanti sostenuti dalla fiducia dei clienti nella nostra idea di pasticceria”, esordisce così Luigi Biasetto – pasticciere e cioccolatiere belga di nascita e di formazione professionale, ma italiano, veneziano, di origine e cultura, Campione del Mondo di Pasticceria 1997, associato AMPI e Relais Dessert – durante i festeggiamenti per l’importante anniversario.

La nuova Setteveli.

Tre i fattori-chiave sui quali lui, la sua famiglia e il team hanno costruito il successo: “L’assoluta cura dell’igiene e della pulizia, l’attenzione continua alla formazione del personale e della clientela, e la ricerca costante nell’alzare l’asticella, spostandola sempre al di là delle aspettative nostre e dei clienti. E poi la trasparenza della filosofia di lavoro. E questo per 25 anni in cui, dalla Pasticcera Biasetto in via Jacopo Facciolati 12 a Padova, sono passati da 800 a 1.000 fine a 1.200 clienti al giorno tutti serviti da me, da mia moglie Sandra e dai nostri collaboratori. Tutti noi siamo infatti parte di un ingranaggio, che compone un orologio che funziona e scandisce il tempo, e che ha per missione l’eccellenza come espressione dei nostri valori”.

Pochi giorni dopo

Come nei romanzi, c’è un seguito all’anniversario: pochi giorni dopo Luigi Biasetto arriva a Milano per inaugurare, con Piergiorgio Mangialardi, founder & CIO del Gruppo Allegroitalia, Ai Chiostri Milano in via San Barnaba, 48, zona Tribunale. Con l’apertura si dà vita il progetto del Gruppo che conferirà un’anima gastronomica agli spazi di Fondazione Umanitaria. A curare l’intera parte dolce della Caffetteria & Lounge sarò infatti Biasetto: “Volevamo un partner qualificato, testimone concreto di grade qualità con un approccio al prodotto in linea con la nostra visione”, afferma Mangialardi. Qui si può gustare una colazione di livello e vivere tutto il giorno nel segno di una nutrizione equilibrata, con, al centro, i prodotti da forno, le torte a fette, i plumcake, le frolle, i cornetti farciti, i macaron e le torte, Setteveli Voyage in primis, evoluzione della creazione classica creata per il 25° anniversario, oltre alle proposte salate o per un pranzo veloce e per l’asporto. La sera la caffetteria cambia pelle, beneficiando anche degli spazi esterni, e si apre agli aperitivi.

Una Setteveli evoluta

Dove l’identità di un dolce è salda l’evoluzione è fisiologica e il cambiamento ne rende possibile il miglioramento. Dal 1997 ad oggi l’evoluzione ha significato la riduzione del 30% dei grassi, l’eliminazione della farina dal pan di Spagna, l’aumento della percentuale di cacao dal 65 al 72%, la riduzione dello zucchero del 10%, il pralinato prodotto in laboratorio, la glassa a base di pectica e non più gelatina, e il cacao bio.
Il nome Setteveli Voyage indica una nuova opportunità, rendere spedibile in tutta Italia il dolce, con un servizio express esclusivo. Lo studio del packaging, frutto di una ricerca tutta italiana, è stato cruciale per garantire la corretta conservazione in una versione luxury con materiali italiani sostenibili.

Emanuela Balestrino

 

 

 

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili