Un gelato fa primavera

Per il gelato artigianale italiano si apre una stagione ricca di eventi. Mentre al tavolo con le istituzioni emergono nuove priorità, tra investimenti, internazionalizzazione e semplificazione burocratica

 

 

Il 15 marzo, presso la Casa dell’Aviatore a Roma, si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle iniziative messe in campo in occasione della Giornata Europea del Gelato Artigianale (il 24 marzo), con Artglace – Confederazione delle Associazioni dei Gelatieri Artigiani della Comunità Europea, l’Associazione Italiana Gelatieri, il Comitato Nazionale per la difesa e la diffusione del gelato artigianale e di produzione propria e il Comitato Gelatieri Campani.
A dare il via alla stagione, Gelato a Primavera, che dal 1986 vede, ogni anno per una settimana, i gelatieri di tutta Italia offrire un gelato agli alunni delle scuole elementari e materne. Gelato Day gioca d’anticipo con una presentazione in programma il 22 marzo presso la sede del Parlamento Europeo a Bruxelles, a cui seguiranno, a Liegi, la conferenza stampa a cura dell’associazione di gelatieri ARAGF e la degustazione del Gusto dell’Anno, l’Apfelstrudel, in vetrina in tutte le gelaterie aderenti in Italia e in Europa. A Venezia il 23 marzo, l’Hotel Ca’ Sagredo, in Campo Santa Sofia, ospita la premiazione delle storiche Gelaterie Venete, a cura di Longarone Fiere Dolomiti e VenicePromex, con il supporto della Regione Veneto.
Coni e coppette a parte, sono diverse le iniziative volte a promuovere la cultura del gelato artigianale e a sostenere buone cause. Come Confartigianato Friuli-Venezia Giulia che, proprio il 24 marzo, offre un gelato al gusto Apfelstrudel alle circa 400 persone, tra pazienti, famigliari, amici e personale medico del Centro Di Riferimento Oncologico ad Aviano.
Domenica 26 marzo si toccano i 2.475 metri, a Capanna Ra Valles, per Non è mai troppo freddo per un gelato!: i gelatieri bellunesi omaggeranno turisti e valligiani con un gelato (da un’idea di Tofana Cortina Freccia nel Cielo con il Ristorante – Pizzeria Capanna Ra Valles con Regione Veneto e Gelato Veneto).
Ad aprile, il 17, si vola presso l’Ambasciata italiana a Vienna: l’Apfelstrudel sarà mantecato in loco secondo la maniera tradizionale con macchine d’epoca e offerto in degustazione e, nei giorni successivi, i gelatieri Zoldani saranno presenti in cinque gelaterie italiane a Vienna; il 23 maggio, presso il liceo Alfonso Gatto di Agropoli (Sa), nell’ambito della Festa dello Sport, il Comitato Gelatieri Campani organizza Gelato in campo per la solidarietà, per raccogliere fondi a favore dell’Associazione Orizzonte Onlus di Agropoli; per finire, il 2 giugno sarà possibile degustare il Gusto dell’Anno presso l’Ambasciata italiana a Berlino.
Il gelato è protagonista anche al cinema e sul piccolo schermo: in un film con Domenico Belmonte, presidente di Artglace, fino al 31 agosto, per poi approdare sulle reti Mediaset, a partire da ottobre. Il 1° ottobre, presso il Parco Archeologico di Paestum, il Comitato Gelatieri Campani e la Fondazione Telethon organizzano Correre per la ricerca tra Gelato e Storia, con decine di mongolfiere sul Parco Archeologico di Paestum e un incasso interamente devoluto alla Fondazione. E fino alla fine di ottobre prosegue la formazione teorica pratica dedicata al gelato artigianale, con questionari di fine corso per indagare sulle tendenze alimentari nelle nuove generazioni.

 

 

Le priorità del comparto

Sempre durante la giornata del 15 marzo, ha avuto luogo la conferenza dal titolo L’importanza della filiera del gelato artigianale: come favorire il Made in Italy a livello internazionale, con la partecipazione di Roberto Leardini, presidente Gruppo Prodotti per Gelato di Unione Italiana Food, Marco Cavedagni, presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Macchine Arredamenti Attrezzature per Gelato, Claudio Pica, segretario generale dell’Associazione Italiana Gelatieri, Ferdinando Buonocore, presidente del Comitato Gelatieri Campani, e del sen. Luca De Carlo, presidente Commissione Industria, commercio, turismo, agricoltura e produzione agroalimentare. Frutto della collaborazione tra Comitato Nazionale per la difesa e la diffusione del gelato artigianale e di produzione propria e A.I.G. Associazione Italiana Gelatieri, con il patrocinio di Artglace.
Il gelato artigianale conta solo in Europa 9,8 miliardi di fatturato, 65mila punti vendita e 300 mila addetti; l’Italia conta un fatturato totale di 2,7 miliardi e un 20% dei consumi movimentati dai turisti stranieri.
Tra le priorità per il comparto, il comparto individua l’istituzione di un tavolo di filiera ministeriale dedicato al gelato artigianale, un maggiore investimento nella formazione (corsi ad hoc nell’ambito degli istituti alberghieri), supporto concreto per le attività di internazionalizzazione delle aziende e accordi commerciali che consentano il libero scambio, la riduzione dei dazi e la semplificazione burocratica.

 www.gelato-day.com

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili