Ritratto di Signora 

Il dipinto di Gustav Klimt trafugato misteriosamente nel 1997 “riappare" a Piacenza nella creazione in cioccolato di Aldo Scaglia della Pasticceria Falicetto

Aldo Scaglia con la sua opera in vetrina.

 

Con la sua consueta vena artistica, Aldo Scaglia, della Pasticceria Falicetto a Piacenza (noto per abbinamenti inusuali come nel caso del cioccolatino alla pancetta piacentina DOP) in occasione della mostra “Klimt, l’uomo, l’artista, il suo mondo”, alla Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi e Palazzo XNL nella sua città di adozione, riproduce le opere più iconiche del noto pittore austriaco.
L’opera in cioccolato è un grande uovo modellato ad immagine dell’ingresso della Galleria, quasi ad “accogliere” la tela più chiacchierata e fotografata dell’esposizione piacentina, il Ritratto di Signora, e non solo. Lungo tutti i lati dell’uovo, infatti, trovano spazio anche altre tele, come GiudittaIl BacioL’abbraccioRitratto Di Adele Bloch-Bauer I,  Le Tre Età Della Donna e L’albero Della Vita, anch’esse realizzate in cioccolato.
L’idea di Scaglia nasce lo scorso 2019 quando, a quasi 23 anni dal furto (nel 1997), il Ritratto di Signora viene rinvenuto durante alcuni lavori di ripulitura nella stessa Galleria.

www.falicetto.it

 

Menù Cioccolato

SCARICA LA RIVISTA GRATUITA

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili