Iconico oltre lo stereotipo

L’amore ha più forme e il cuore resta la figura più utilizzata dai pasticcieri per celebrarlo. In linea con i tempi, interpretano le sfumature del sentimento, con il cioccolato che resta una scelta di gusto e dà prova di unicità.

 

Guido Gobino celebra l’amore in qualsiasi forma e colore si manifesti con le sfumature del cioccolato. Disponibile online e nelle botteghe di Torino e Milano, la collezione di San Valentino si compone di cuori a doppia combinazione, spaziando tra fondente, latte, frutto della passione e lampone. In scatola, i cuoricini sono colorati al pistacchio di Sicilia su base in cioccolato bianco con un pizzico di sale, cioccolato bianco aromatizzato al frutto della passione e al lampone, il Latte 35%, l’Extra Bitter Blend 63% pralinato al caramello con granella di nocciola. Stessi gusti per la scatola di pralineria.

Anche i cuori multicolore dello chef Filippo Sinisgalli, del Zur Kaiserkron, sono un omaggio a tutte le forme di amore, da acquistare su ordinazione oppure da gustare come fine cena presso il suo ristorante di Bolzano.

Unico e iconico

Regalare un cuore in cioccolato aerografato di Nicola Giotti, dell’omonima pasticceria di Giovinazzo, Ba, è come scegliere un quadro. Un atto di unicità, che nasce dall’estro ed è decorato con la tecnica innovativa dell’Aerografia Speculare Indiretta Lucida per mano del pasticciere che, in collaborazione con Damaride Russi, quest’anno interpreta alcune delle più note scene della fumettistica degli ultimi tempi.

Iconico è il Maritozzo con un cuore di confettura melampo, lamponi freschi e una mousse con cioccolato al lampone di Iginio Massari, in edizione limitata online e nelle pasticcerie e pop-up store del marchio. Iconica è anche l’antica ricetta a cui si ispira per la Torta Aurora, rivisitata al sentore di mandorle e vaniglia profumata al limone. E non manca un cuore, cremino alla fragola con mandorle crude e vaniglia, ricoperto da cioccolato alla fragola (con assaggio condiviso con i follower su Instagram).

La Torta San Valentino della Pasticceria Martesana è una rivisitazione del Dolce Sinfonia, realizzata a forma di cuore, glassata di rosso e decorata con ali di cioccolato bianco.

Tornando al cuore

Resta la forma più tipica per la festa degli innamorati. Anche Michele Mezzasoma della Pasticceria Bonci non vi rinuncia e per la box propone il fondente con ripieno alla zuppa inglese, insieme a 12 praline (tutte intorno), tra tartufi al fondente bio 70% con granella di nocciola e spolvero esterno di cacao, cestelli di fondente 70% e cremino al pistacchio, cioccolatini al latte bio 32% e ripieno di cremino alla noce, Diamanti di fondente bio 70% e granella di fava di cacao dell’Ecuador, variegati al caramello con cioccolato bianco al caramello e variegato al cioccolato fondente 70%, infine fondenti ripieni con dulce de leche. Disponibili online e presso il locale di Montevarchi.

Infine, Valrhona coglie l’occasione per lanciare il nuovo stampo a due impronte (per 80 g di dolcezza formato tavoletta) in materiale APET con motivo decorativo tridimensionale (a tema cuore, appunto), con un ricettario in cui Antoine Michelin firma gli abbinamenti sablè di avena e fiocchi di avena caramellati con cioccolato al latte Andoa Lactée 39% (clicca qui per la ricetta Tavoletta Cuore di Avena); Kasha caramellato con cioccolato vegan Amatika 46% ed Ispiration Lampone; sablé al cocco, pralinato mandorle e cocco con cioccolato Blond Orelys 35%.

 

 

Articolo precedenteSo Lovely
Articolo successivoPink Boazi ripieni di planted.pulled

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili