Una nuova certificazione con competenze e criteri per chi vuole lavorare in cucina

Al via il Protocollo d’Intesa tra FIC e FIPE-Confcommercio per rafforzare le competenze degli operatori e rilanciare azioni e politiche per il settore

 

Insieme FIPE-ConfcommercioFederazione italiana dei Pubblici Esercizi e Federazione Italiana Cuochi sono al lavoro per rafforzare le competenze di settore e mettono in campo un protocollo d’intesa volto alla promozione dell’enogastronomia nazionale, penalizzata da un mancato rinnovamento delle professionalità. Con questo obiettivo, si dicono impegnate anche nell’ambito della formazione per gli operatori.
“Qualità e cultura sono i vantaggi competitivi del nostro Paese nella ristorazione e parti costituenti della nostra identità enogastronomica: va cercato il modo di difenderle, promuoverle e rinnovarle”, spiega il presidente di FIPE-Confcommercio, Lino Enrico Stoppani. Mentre Rocco Pozzulo, presidente FIC, tiene a precisare che è fondamentale puntare sulla massima qualità, sia per quanto riguarda i prodotti agroalimentari che le professionalità: “In questo quadro si inserisce la nuova certificazione per i cuochi, che fissa competenze e criteri per chi vuole lavorare in cucina”.

www.fipe.it

 

 

Articolo precedentePudding Reale all’italiana
Articolo successivoTavoletta Cuore di Avena

Menù Cucina

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili