Come conoscere a fondo il cacao, il cioccolato e il tè

Chocolate e tea taster oltre che sommelier, Monica Meschini è una delle maggiori esperte mondiali in tema di cacao, cioccolato e tè, e porta avanti un lavoro di alfabetizzazione a livello internazionale

 

Sul numero di settembre, nel primo articolo dal titolo “Oltre la comfort zone”, vi offriamo una variopinta carrellata sullo stato dell’arte del comparto, con un occhio di riguardo per il cioccolato. Più testimonianze raccontano di quanto ci si sia messi in discussione, rifocalizzando metodi e obiettivi, non solo sul piano professionale. Fra i tanti intervistati anche Monica Meschini, chocolate e tea taster oltre che sommelier, sempre felice di condividere la sua esperienza e la sua competenza.
Fra i fondatori e anima dell’International Institute of Chocolate and Cacao Tasting, in questo periodo non semplice, si è impegnata molto in azioni di solidarietà, sostenendo i chocolate maker e i produttori, e favorendo incontri on line, capaci di stimolare lo spirito di aiuto, le connessioni e le collaborazioni. E finalmente sarà in presenza il prossimo corso per chocolate taster 1st level, il 27 e 28 settembre a Firenze.
E sempre Firenze ospiterà la selezione Italia e Mediterraneo degli International Chocolate Awards, il 16 e 17 ottobre. “Invito tutti gli artigiani ad inviarci i prodotti per mettersi alla prova e crescere assieme a noi: potete trovare ogni informazione su internationalchocolateawards.com”, afferma entusiasta Monica.

 

Scommettere sul tè

“Credo da sempre nella cultura e nelle potenzialità del tè – prosegue la Meschini -, e oggi dobbiamo pensare ai vantaggi per chi lo propone nel proprio locale: considerando il valore dei tè, anche di quelli più prestigiosi, il costo è determinato dalla cultura e dal servizio più che dalla materia prima e il guadagno può risultare quindi notevole. Il tè è come il caffè specialty oltre l’espresso. Attrae un mondo giovane, anche votato al salutistico, e pronto a spendere per un servizio gratificante, personalizzato e goloso”. I margini di sviluppo in Italia sono in effetti alti: siamo stati per anni la nazione con il minor consumo pro capite, intorno ai 125 g di tè all’anno contro gli oltre 3 kg di altre, mentre adesso i consumi sono in crescita notevole. Ecco perché, insieme ad uno dei massimi conoscitori in tema, il francese Gilles Brochard, Monica ha fondato il The Tea Tasting Institute e ideato corsi professionali, sulla falsariga di quelli su cacao e cioccolato, sviluppati in tre livelli. A settembre, presso l’Educatorio del Fuligno a Firenze, in un’unica settimana, si tengono quelli di primo e secondo livello.

E poi, sempre insieme a lui, autore della bella guida “Mon Paris Sucré”, ha messo a punto un Tour guidato di Parigi, dal 22 al 24 ottobre, per riscoprire i luoghi golosi, fra grandi classici, Mof, Relais Desserts e nuove aperture. Per tutti i dettagli sulle iniziative, scrivere a info@monicameschini.com.

internationalchocolateawards.com

 

 

Articolo precedenteSfarinati del benessere
Articolo successivoAumento di capitale in Martesana

Menù Cioccolato

SCARICA LA RIVISTA GRATUITA

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili