Una gelateria come progetto di vita

È Viviana Varese l’unica italiana fra i vincitori del riconoscimento internazionale Champions of Change, premiata per l’impegno a favore dell’inclusione sociale. La chef aprirà in autunno una gelateria a Milano in cui donne vittime di violenza domestica avranno una concreta opportunità di lavoro.

Viviana Varese, chef stellata nel suo Viva di Milano.

È stato conferito a Viviana Varese il riconoscimento da parte di Champions of Change, alla sua 1a edizione, parte del programma 50 Best for Recovery volto al rilancio del settore della ristorazione nel post-pandemia. Questo perché la chef campana, ormai lombarda d’adozione, fa parte insieme a Kurt Evans, chef, imprenditore sociale e attivista di Philadelphia (USA) e Deepanker Khosla, chef e proprietario del Haoma a Bangkok, dei tre “eroi non celebrati” del mondo dell’ospitalità, che hanno proposto e guidato un cambiamento positivo nel particolare contesto degli ultimi 18 mesi.
Viviana Varese, una stella Michelin riconosciuta al suo Viva di Milano, è attivista della comunità LGBTQ+, sostenitrice dell’inclusione sociale, dopo aver sperimentato in prima persona episodi di discriminazione, e fa parte dell’associazione no-profit Parabere Forum, volta a rafforzare il ruolo delle donne che lavorano nell’ospitalità.
In questi mesi Varese non solo ha riaperto Viva, ma ha anche lanciato il nuovo ristorante W Villadorata in Sicilia, a Noto, Sr, concept orientato all’inclusione sociale del personale, a prescindere da genere, razza, età e orientamento sessuale. Oltre ad assumere e formare agricoltori over-60 che hanno perso il lavoro, collabora con fornitori che impiegano persone con disabilità per realizzare piatti e ceramiche.

Gelato alla mandorla tratto dall’ampio repertorio a tema di Viviana Varese.

La gelateria formativa e inclusiva

Il compito che la chef si è data di includere e formare va oltre la ristorazione: Viviana, che “ha un culto per il gelato” (vedi intervista su Tuttogelato di aprile 2019, QUI) ha in programma di aprire fra ottobre e novembre una gelateria a Milano, in una location che verrà rivelata a settembre. E per questo sta assumendo e formando, insieme alla sua squadra di pasticceria e di sala, donne vittime di violenza domestica. La donazione di Champions of Change va quindi a finanziare parte di questo progetto.

www.vivavivianavarese.it
Emanuela Balestrino

Viviana Varese nel suo nuovo ristorante W Villadorata a Noto, Sr.

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili