Del frutto del cacao non si butta niente, tutt’al più si trasforma… in cioccolato

WholeFruit Evocao è il nuovo cioccolato di Barry Callebaut realizzato con tutto e solo il frutto del cacao al 100%

 

È stato lanciato a livello globale il 7 giugno con una presentazione in streaming che ha coinvolto gli ambassador dell’azienda belga di tutto il mondo. I tecnici di Cacao Barry, con la collaborazione dei team di chef delle Chocolate Academy, hanno lavorato per quasi 2 anni a questo innovativo progetto che nasce dall’idea di sostenibilità. Bisogna infatti sapere che per la produzione di cioccolato finora si sono utilizzati solo i semi (fave) dei frutti del cacao (cabosse), scartando il resto, che costituisce il 70% in peso. WholeFruit Evocao viene presentato come “l’evoluzione del cioccolato”, perché è unico nel suo genere, derivando dall’intero frutto del cacao, senza alcun altro ingrediente aggiunto. “I valori associati a questo cioccolato sono un modo di intendere la vita attraverso la sostenibilità, la riduzione dei rifiuti, il riciclo e una dieta più sana per avere una migliore cura per il pianeta – dichiara Ramon Morató, direttore creativo di Cacao Barry -. Durante il processo di creazione di diverse ricette, abbiamo integrato questi valori che in qualche modo erano già il nostro modo di vedere la professione. Abbiamo voluto rendere molto più visibile il nostro impegno per quello che pensiamo sia il futuro … Questo è solo l’inizio”.
I pasticcieri e cioccolatieri intervenuti alla presentazione, tra cui Davide Comaschi, Global Innovation creative leader Callebaut, si sono soffermati sulle caratteristiche sensoriali di WholeFruit Evocao, fra le quali spiccano l’acidità naturale e le note fruttate che ricordano i frutti esotici, mango, passion fruit, ma anche mandarino. “Dal punto di vista del sapore è un cambiamento di paradigma, è il Pulp Fiction del cioccolato, che rinnova il ‘genere’ e apre nuove possibilità armoniche in termini di creatività”, afferma l’esperto di molecole aromatiche e food pairing François Chartier. “È come annusare e gustare il frutto di cacao fresco direttamente dall’albero nelle piantagioni”, aggiunge il cioccolatiere olandese Frank Haasnoot.
Tornando al tema della sostenibilità, oltre alla riduzione degli sprechi, l’impegno va nella direzione del sostegno degli agricoltori. Cabosse Naturals, brand del gruppo Barry Callebaut dedicato al progetto WholeFruit, collabora strettamente con le comunità di coltivatori locali che fanno parte del programma di sostenibilità Cocoa Horizons in Ecuador, per garantire loro una migliore qualità della vita e, al contempo, assicurare la qualità dei frutti, limitando il più possibile il tempo che intercorre tra la raccolta e la trasformazione.
Il cioccolato WholeFruit Evocao è già disponibile, in quantità limitate e solo per i professionisti, in Francia, Regno Unito, Italia, Canada, Stati Uniti, Brasile e Giappone. Da dicembre la distribuzione sarà estesa a molti altri Paesi. Sul sito NotWithoutmychocolate.com sono riportati gli indirizzi dei luoghi dove degustarlo.

Rossella Contato
#WholeFruitChocolate #CacaoBarry #ChocolateasNatureIntended

La presentatrice con Davide Comaschi, Global innovation creative leader Callebaut.

foto 2.jpg

Articolo precedenteTagliavini presenta Rotovent
Articolo successivoIl gelato al panettone

Menù Cioccolato

SCARICA LA RIVISTA GRATUITA

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili