Nasce a Napoli il Mokamisù: il classico tiramisù servito in una moka

L’idea del pasticciere Vincenzo Ferrieri

 

Il Tiramisù è una delle ricette più note della tradizione pasticcera italiana, dolce apprezzato in tutto il mondo ed anche uno dei più versatili. Nella sua versione classica è composto da strati di biscotti friabili inzuppati nel caffè e farciti con una crema a base di mascarpone. Le origini sembrano essere invece più incerte, visto che sono almeno tre le regioni a contendersele: Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Certo è che a Napoli questo dolce ha attecchito particolarmente bene, forse perchè il caffè, l’ingrediente principale, è un’icona nel capoluogo partenopeo. E la moka è il must have di tutte le case napoletane.
Per questo motivo, in occasione dell’apertura del suo secondo locale in piazza Dante a Napoli, il pasticciere Vincenzo Ferrieri, patron di SfogliateLab e creatore anche della Sfogliacampanella – sfogliatella riccia con il cuore di babà – lancia il Mokamisù.

Il Mokamisù è il tiramisù classico servito all’interno di una moka. “Questa volta ho voluto conferire un tocco di napoletanità a un dolce le cui origini non ci appartengono, ma che piace tanto ai napoletani – spiega Ferrieri -. Non ho manipolato la ricetta, piuttosto il modo di presentare il tiramisù, che viene servito in una moka, che chi lo mangia può tranquillamente portare a casa. Mi piace pensare che questo dolce, già dal nome rincuorante, presentato in questo modo possa rappresentare la ripresa del nostro Paese. La moka è il primo oggetto che utilizziamo al mattino per fare quel caffè che ci dà la giusta carica di energia per affrontare la giornata”.

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili