Gellius: un fiore da condividere per San Valentino

Il dessert dello chef Alessandro Breda 

San Valentino al Gellius di Oderzo, in provincia di Treviso, si festeggerà con un’esclusiva dello chef Alessandro Breda: Un fiore per due.
“Per San Valentino abbiamo trasformato il fiore simbolo dell’amore in un dessert – spiega lo chef  – realizzando una rosa in cui le note acidule del lampone si fondono con vaniglia e cioccolato bianco, servita su una base di mascarpone e meringa e guarnita con mirtilli e fiori eduli. Abbiamo immaginato il momento del dolce come una pausa intima a conclusione della cena, ecco perché la rosa sarà servita in un piatto unico, da condividere con la dolce metà, assaggio dopo assaggio.” 
Il piatto sarà proposto in abbinamento a Il Rubacuori, vino passito ricavato da uve stramature di Centesimino della società agricola romagnola Poderi Morini. E
preceduto da due entrée, Scampi crudi, crema di mandorle e mandarino e Capesante arrostite, carciofi, castagne e salvia, entrambe servite con il Greco di tufo Terrantica 2012 dell’azienda campana I Favati. Saranno serviti i Tortelli di lattuga, astice, brodetto di crostacei e il Riso croccante ai cavolfiori, uova di pesce e salsa allo champagne, con il francese Vouvray Les Enfers 2018, monovitigno biologico da Chenin Blanc dell’azienda Mathieu Cosme, nella Loira. I due innamorati potranno, infine, condividere anche il Rombo in crosta di pepe e limone, patate, asparagi di mare e cetrioli, in abbinamento a El Re, Refosco dal Peduncolo Rosso 2017 del friulano Marco Sara.


info@ristorantegellius.it



Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili