Premio Guido Gobino per l’arte contemporanea

Il gusto ha ispirato i dieci artisti giunti in finale al Premio Guido Gobino 2017, iniziativa che vuole parlare del cioccolato attraverso diversi linguaggi figurativi quali scultura, pittura, fotografia, animazione video e design. Una sfida mirabilmente colta e condotta dagli artisti che lo scorso 7 aprile hanno presentato le proprie opere nella Sala Azzurra dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.

La giuria presente, composta da Riccardo Cordero, Piero Sardo, Silvio Saffirio, Ermanno Tedeschi e Barbara Voarino, ha potuto così condividere con il pubblico presente i dieci lavori selezionati tra 150 pervenuti e premiare la vincitrice, Jessica Pelucchini di Urbino (Accademia di Belle Arti).
La sua scultura dal titolo “Storia di una piccola e preziosa fava di Cacao” è un parallelepipedo di ferro in equilibrio sopra una fava di cacao dorata, un’immagine che intende rafforzare il senso di preziosità di una materia prima come il cacao della Chontalpa (presidio SlowFood) fortemente sostenuto da Guido Gobino.
Durante la premiazione sono state attribuite tre menzioni speciali per altrettante opere di artisti fortemente ispirati: Elena Bianco (IAAD Torino) con il suo Vermeer composto da circa seicento cialdine Chontalpa per tradurre “il Sogno in Realtà”, titolo dell’opera; Alessandro Colonnetta (autodidatta) con un’opera pittorica in acrilico su carta, di grande impatto visivo “Natura morta messicana con Cacao Chontalpa e ceramica tradizionale”; infine Valentina Gaido (IED Torino) che ha trasformato il gusto in luce con “Flash of Taste”, realizzato in legno di abete e luce al neon.
Il Premio Guido Gobino 2017, nato per promuovere l’arte contemporanea e valorizzare i giovani artisti emergenti, porterà l’artista vincitrice in Messico a conoscere il Cacao della Chontalpa.

www.guidogobino.it

{AG}gallery/guido_gobino{/AG}

Menù Cioccolato

SCARICA LA RIVISTA GRATUITA

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili