Una mega cassata per San Calogero

Tradizione vuole che ad Agrigento i festeggiamenti per San Calogero durino ben otto giorni. In un clima partecipato di misticismo, sentita tradizione e profonda fede cristiana, quest’anno l’energia umana dei devoti ha dato vita ad una bella iniziativa ispirata alla pasticceria e alla cultura artigianale del territorio.
Nel sagrato del Santuario, lo scorso 7 luglio il pasticciere Giovanni Mangione e più di 50 pasticcieri, colleghi di Agrigento e province vicine, hanno preparato e offerto al pubblico una mega cassata in onore del Santo: suntuosa e coreografica da primato, elegante nelle decorazioni e nella disposizione della frutta candita con al centro una scultura in isomalto.

Per preparare la mega cassata ci sono voluti ben 150 kg di ricotta di pecora fresca, 50 kg di canditi, 20 kg di pasta di pistacchio puro sicialiano, 15 kg di isomalto per la scultura, e circa 16 placche 40×60 di pan di Spagna. Sono stati in più di 2000 ad assaggiarla.
Tra i pasticcieri presenti, Giovanni Montemaggiore della Federazione Italiana Cuochi, Salvatore Schifano dell’Associazione Cuochi Agrigento, Lillo Defraia dell’Associazione Duciezio, e gli chef Salvatore Pizzo, Bruno di Maria e Antonino Di Caro.

Foto Patrizia Mangione

image2

image3

image6

image5

image1

 

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili