I 5 Sensi. Uniti per De@Esi

Bologna è pronta ad accogliere più di 80 professionisti da tutta l’Italia: chef, pasticcieri, pizzaioli ed abili sfogline impegnate a tirare la sfoglia come da tradizione. Il 26 e 27 giugno, presso la Tenuta Palazzona di Maggio ad Ozzano dell’Emilia, si svolgerà la speciale due giorni I 5 Sensi. Uniti per De@Esi, ideata ed organizzata dallo chef Agostino Iacobucci, evento di beneficenza a favore dell’Associazione De@Esi per promuovere l’inserimento lavorativo in cucina dei ragazzi con bisogni speciali.
Lo chef comunica ogni giorno con le persone attraverso i suoi piatti, a tavola fa vivere esperienze a pieni sensi, così imparano a conoscerlo i suoi commensali al Ristorante I Portici di Bologna (*Michelin). Ai 5 sensi si ispira la sua manifestazione. “Mi piacerebbe che i ragazzi, inseriti in un contesto lavorativo come la cucina, possano, e riuscissero, a comunicare le loro emozioni”, ci spiega.

Si potranno degustare i piatti e i dolci preparati dai professionisti e con un semplice assaggio tutti potranno contribuire. Con un’asta online anche la Famiglia Iaccarino del Ristorante Don Alfonso 1890 (2** Michelin), di Sant’Agata sui Due Golfi (Na), offrirà all’Associazione il ricavato della vendita di un tavolo per 4 persone nel loro Ristorante.
La serata di gala del 27 giugno Cenando con le Stelle ospiterà a tavola ben 100 persone; ai fornelli si alterneranno gli stellati Nino di Costanzo, Oliver Glowig, Giancarlo Perbellini, Davide Scabin e Gino Fabbri. Il ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza.
“L’emozione di conoscere i sapori come occasione di sperimentazione, conoscenza di convivialità e confronto ci porteranno, negli anni futuri, ad aprire una vera e propria cucina professionale dedicata, dove gli chef potranno fungere da specchio al fine di far apprendere un mestiere ai ragazzi con disabilità”, spiega Marinella Alberici Fiori, consigliere dell’Associazione De@Esi.
Tra gli altri pasticcieri ospiti della manifestazione, ci saranno anche Francesco Elmi, Iginio Massari, Alfonso Pepe e Roberto Rinaldini.

 

Per informazioni, www.cinquesensi.org

#i5sensi

“È fondamentale riuscire a comunicare al meglio con la società, superando i muri che spesso troviamo sul nostro percorso, innalzati dalla paura di affrontare le disuguaglianze”,
chef Agostino Iacobucci.

Chef Agostino Iacobucci

Le sfogline bolognesi.

Le sfogline

 

I5Sensi

Menù Cucina

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili