Un dolce davvero benefico


Grande successo per la II edizione di In… Tortiamoci, la gara di dolci organizzata dall’Associazione Pasticceri di Bologna,
con una raccolta fondi destinata alla Fondazione ANT per l’assistenza oncologica.

Una grande partecipazione di pubblico, per un pomeriggio dedicato al mondo della pasticceria, ma con un pensiero anche per chi ha bisogno di aiuto. Questo lo spirito che ha entusiasmato tutti, dalla giuria ai concorrenti, oltre agli organizzatori, per la II edizione di In… Tortiamoci, gara amatoriale di dolci ideata e promossa dall’Associazione Pasticceri di Bologna, realtà associativa nata all’interno dell’Associazione Panificatori di Bologna guidata dal Presidente Thomas Giardini, anch’egli presente in giuria.
Un evento itinerante che nel corso dei mesi ha selezionato, tra gli oltre 300 partecipanti clienti delle diverse pasticcerie i 19 finalisti sul tema frutta, presentando composizioni poi poste in vendita per la raccolta fondi a favore dei progetti gratuiti di assistenza socio-sanitaria domiciliare ai malati di tuore e di prevenzione oncologica, in collaborazione con la Fondazione ANT.


Un momento di festa, in cui il protagonista assoluto è stato l’amore per la pasticceria, attraverso un filo conduttore che ha legato idealmente i clienti, per un giorno in gara come pasticceri, ed i professionisti dell’associazione bolognese, fino al Campione del Mondo Gino Fabbri che a sorpresa ha voluto portare i propri saluti. Una testimonianza, quella del Maestro, di come sia proprio la passione per il dolce a unire idealmente tutti coloro che si avvicinano a questo mondo, dalla massaia fino ai più alti livelli di espressione artistica e professionale. “Tutti noi facciamo parte della stessa famiglia – ha affermato Gino Fabbrisempre disposti a dare consigli ai giovani che hanno deciso di fare della passione il proprio lavoro”. Un incoraggiamento, il suo, ai ragazzi dell’Istituto Alberghiero Bartolomeo Scappi di Castel San Pietro Terme (BO), in servizio formativo durante l’evento, così come ai tanti che hanno gremito la sala.
Dello stesso avviso anche Roberto Sarti, Presidente dell’Associazione Pasticceri di Bologna: “La gioventù può fare davvero molto, così come il sostegno dei nostri clienti. Abbiamo voglia di lavorare insieme per la città, per le nostre aziende e per tutti colo che amano la cucina. Siamo rimasti davvero molto soddisfatti, abbiamo trovato un livello molto alto nei dolci proposti dai finalisti, ma anche nel corso delle selezioni iniziali, anche con una forte partecipazione maschile, a dimostrare non vi siano limiti e preclusioni di età, genere o cultura per cui si vuole approcciare a questo settore”.

di Matteo Barboni e Federica Salciccia

{AG}gallery/in_tortiamoci_2015{/AG}

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili