Eccellenza artigianale a Una Mole di panettoni

 

Quaranta artigiani pasticceri provenienti da tutta Italia e di 20.000 visitatori hanno caratterizzato le ultime edizioni a Palazzo Carignano. Il 21 e 22 novembre l’Hotel Principi di Piemonte, Torino, ospiterà la quarta edizione di Una Mole di Panettoni. Splendore fastoso, preziosi decori, i mosaici di Venini e gli storici vetri di Murano faranno da cornice alla celebrazione prenatalizia torinese del Panettone artigianale.
La tradizione si rinnova. Il lievitato per eccellenza conserva l’antico metodo di lievitazione naturale ma da ormai vent’anni non mancano nuove proposte: liscio, farcito, con o senza glassa, ripieno di crema, cioccolato o gelato, con o senza uvetta o frutta candita. L’evento riunirà i capolavori di maestri pasticceri, laboratori e aziende d’eccellenza.
In programma, anche quest’anno, una Mole di Chef con incontri e degustazioni a tema, una Mole di Decorazioni con gli allievi delle scuole professionali all’opera, una Mole di Incontri con degustazioni guidate e laboratori per bambini, e il concorso che decreterà il miglior panettone salato, tradizionale e creativo.
Anche quest’anno #PasticceriaInternazionale è partner dell’evento.

 

In realtà il panettone non è più soltanto il dolce di Natale – spiegano le ideatrici Laura Severi e Matilde Sclopis di Salerano (Dettagli Eventi) -. Grazie alla fantasia e all’esperienza dei pasticceri si è trasformato poco per volta in una proposta valida tutto l’anno: dolce, salato, farcito, tradizionale. Doveroso, quindi, rendere omaggio a questa eccellenza gourmet simbolo del Made in Italy“.
A Una Mole di Panettoni si possono trovare i panettoni artigianali di pressoché tutte le regioni d’Italia, in vendita al prezzo speciale di 20 euro al kg, invariato da quattro anni e in esclusiva per la manifestazione torinese. Il taglio del nastro è previsto alle ore 11 di sabato; l’ingresso, gratuito, è fino alle ore 20. Si ripete la domenica con gli spessi orari.
Una Mole di Incontri è l’appuntamento curato dal giornalista Alessandro Felis; i protagonisti si racconteranno attraverso la presentazione inedita delle loro specialità, dei territori di origine, delle innovazioni gastronomiche. Dal Veneto alla Campania, dalla Lombardia alla Sicilia, gli  incontri nella Sala Palazzo Madama dell’Hotel Principi di Piemonte sono una tappa obbligata e golosa per chi il panettone non si accontenta di mangiarlo, ma vuole conoscerlo.
L’aperitivo inaugurale della manifestazione, sabato a mezzogiorno, è con l’Erbaluce di Caluso dei produttori di Confagricoltura Torino, che accompagnerà anche altri appuntamenti con i pasticceri italiani presenti, sigillando il connubio tra il vino della prima capitale e la gastronomia e pasticceria tricolore.
Ampio spazio ai Maestri del Gusto, sempre presenti agli eventi di Dettagli, che saranno la cartolina del territorio a cui è affidato il compito di rappresentare l’eccellenza della pasticceria torinese.
Torna infine il concorso per il Migliore Panettone: il celebre maestro Giambattista Montanari, autore di “pH 4,1 – Scienza e artigianalità della pasta lievitata” (Chiriotti Editori, disponibile su http://shop.chiriottieditori.it/index.php?route=product/product&product_id=303), presiede quest’anno la giuria che premierà i migliori panettoni tra salato, creativo, tradizionale scuola Milano (senza glassa)  e scuola Piemontese (basso con glassa). I vincitori saranno proclamati domenica 22 novembre, prima della chiusura di Una Mole di Panettoni.

 

 

www.dettaglieventi.it/Index/Scheda_Evento.asp?Id_Ev=4ap87w5r961068770986

 

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili