Visita anche www.pasticceriainterazionale.com
in 🇬🇧

La pasticceria senza la passione non ha lo stesso sapore

 

Nella “favola” contemporanea di una giovane che insegue il proprio sogno c’è un dietro le quinte e ci siamo noi, gli spettatori di un talent televisivo, che volano oltre la finta dimensione onirica e si catapultano nella “realtà” dei canali social.
È questa la storia di Roberta Liso, la giovane vincitrice della seconda edizione del reality Bake Off Italia, che vede pubblicati i suoi “Dolci nati da un sogno” per Rizzoli: più di 70 ricette nate al sole della Puglia per introdurre a lievitati, pasticceria salata, biscotti, mignon e torte, procedendo per gradi e dedicando i primi capitoli a basi, creme e glasse.
In ogni puntata del programma, sfida dopo sfida, Roberta ha dato forma ai suoi desideri, leggendo le note emotive di una ragazza molto legata alla propria terra, desiderosa al contempo di vincere e, perché no, iniziare a vivere tutta un’altra storia diversa da quella che era stata sino a quel momento la sua vita di studentessa.


Tutta la creatività possibile per interpretare le prove proposte dai giudici Ernst Knam e Clelia D’Onofrio; tutta la fantasia possibile per non deluderli e cercar di aggiudicarsi l’ambito grembiule blu del migliore della prova. Un pizzico di eleganza, perché la pasticceria deve essere oggi anche bella agli occhi di chi la guarda e c’era Clelia D’Onofrio a mostrarci il momento dell’assaggio raffinato come tradizione e glamour dettano. Tutti i colori, perché Roberta ha dimostrato di amare e saper utilizzare tanti frutti e sapori, spesso sotto forma di mousse. È con una mousse che si presentò al casting ed è con la Mousse Cocktail Orientale a vincere la finale: una ricetta che prevede diverse preparazioni, ovvero base, curd all’ananas, gelè alla mela verde e zenzero, al lime e al basilico, cialda al cocco e gelatina di guave.
Tutti questi gli ingredienti della sua vittoria, per battere una concorrenza non da poco. Ma l’ingrediente su tutti che le ha permesso di vincere è stata quell’emozione forte che spinge a realizzare un sogno che si chiama passione.

Noi di Pasticceria Internazionale abbiamo chiesto a Roberta Liso come capitalizzerà la sua esperienza a Bake Off Italia e abbiamo coinvolto nella chicchierata anche i due giudici, indagando in particolare con Ernst Knam su scenari futuri e “ricadute” economiche. L’intervista la troverete sul prossimo numero di Pasticceria Internazionale.

Menù Pasticceria

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili