Monaka, prezioso gelato italiano racchiuso tra due cialde riso

Il nuovo modo di mangiare gelato è a bordo di un carretto a pedali e nei timidi toni dei colori pastello come quelli di una vecchia stampa di tradizione giapponese, o come quelli della sakura, il classico ciliegio giapponese da fiore, simbolo della delicatezza.

I monaka, famosi in Giappone, sono delicati dolci a base di ripieno di fagioli azuki, castagne o fagioli bianchi racchiuso in due piccole cialde croccanti molto sottili a base di riso. I piccoli sandwich di wafer sono modellati a forma di ciliegio, crisantemo e altri fiori. Se di semplice forma tonda e confezionati in astucci assomigliano ai nostri macaron, ma queste piccole prelibatezze sono completamente diverse, servite anche con un thè socchiuse come delle conchiglie che svelano il porprio interno oppure confezionate singolarmente con fogli di leggera carta con sopra disegni e monogrammi giapponesi.

I MoNAKA fanno il loro ingresso in Italia grazie alla creativa idea di rivisitazione in chiave gelato italiano. Diventano monaka di gelato, il “gelato alla giapponese”: le cialdine orientali che provengono dal Giappone nella versione made in italy racchiudono all’interno il gelato.

 

 

 

Si tratta di nuovi sapori ma il caso è esempio anche di un vero e prorpio nuovo business. I protagonisti hanno trasformato la loro idea sperimentale di commistione di due tradizioni dolci in un progetto lavorativo, con tanto di budget iniziale, una pagina Facebook, ed una prozione grafica dai toni essenziali nelle forme e nei colori come ci ha abituati lo stile nipponico. Tutt’altro che tradizionale nel gusto, i gusti del gelato sono thè verde, azuki, sesamo nero e vaniglia.

La particolarità è all’assaggio ma anche di fruizione. Il nuovo gelato alla giapponese non lo troviamo in un classico punto vendita, ma viene distribuito con un divertente tre ruote. Così si è imposto durante gli ultimi eventi dedicati al fenomeno dello StrEat (Street food) tra burgher e patate, torte, insalate e frullati. Più di 10 mila monaka venduti al prezzo singolo di un normale gelato di 2 euro.

In attesa di una produzione “in house”, le cialde continuano ad arrivare direttamente dal Giappone e già si pensa ad un’esportazione in Spagna, Francia, Gran Bretagna e America.

Secondo il rito giapponese, da provare ad occhi chiusi!

 

https://www.facebook.com/pages/Monaka/1502406396645402?fref=photo

monaka carretto

monaka timbro

 

Articolo precedenteGlassa Sacher
Articolo successivoNovità dolce firmata Sal De Riso

Menù Gelato

SCARICA LA RIVISTA GRATUITA

ACQUISTA I LIBRI SULLO SHOP

Articoli simili